Salgono a 49 le allerte notificate dal Ministero della Salute sul pesce importato dalla Spagna

  • 13 febbraio 2015

Le allerta riguardano ancora una volta (si tratta della quarantanovesima notifica effettuata dal nostro Ministero della Salute dall’inizio dell’anno) l’eccesso di mercurio nel pesce importato dalla Spagna. Questa volta a finire nel mirino delle autorità italiane è stato un lotto di pesce spada refrigerato. La seconda segnalazione di allarme riguarda invece un livello troppo elevato di Escherichia coli rilevato in una partita di vongole italiane.Diversi i respingimenti alle frontiere effettuati nella scorsa settimana: noci moscate provenienti dall’Indonesia contaminate da aflatossine, presenza di sostanze proibite (nitrofuran e nitrofurazone) in un due lotti di Pangasio surgelato dal Vietnam, ceci argentini infestati da insetti. Inoltre migrazione di metalli è stata rilevata in colini, cavatappi, piastre per barbecue e griglie in ferro smaltato di origine cinese.

Tra le informative che non implicano un intervento urgente si segnala in particolare cadmio in molluschi italiani e importazione illegale di carne di manzo, di anatra e uova di anatra dalla Cina.

News: Sicurezza Alimentare e Produttiva