Importano meduse… al posto di germogli di soia- denuncia scatta per due cinesi

  • 20 Febbraio 2016

Un’operazione congiunta della Guardia costiera genovese con la Capitaneria di Livorno: ha portato in manette due imprenditori cinesi, colpevoli di aver importato abusivamente 4 tonnellate di meduse… in salamoia, spacciate addirittura al dettaglio- per tubero di senape e germogli di soia. L’indagine è partita dopo il sequestro di alcune confezioni di prodotto, importato dai paesi dell’Estremo Oriente e con etichetta in italiano ‘tubero di senape’ e ‘germogli di soia’  sulla confezione nel centro storico di Genova.I cinesi, residenti a Prato, sono stati denunciati per import illegale di alimenti, con sanzioni di 1100 euro.

Ma a ben vedere i profili potrebbero essere più gravi.

  1. Intanto, le meduse (di diverse specie) possono costituire una fonte allergizzante per determinati soggetti- ed una falsificazione sulla denominazione legale del prodotto pertanto può generare problemi di sicurezza alimentare. Non tutte le meduse sono ovviamente edibili, e le specie mescolate erano diverse.
  2. Inoltre, si tratta di frode vera e propria e non solo di import illegale. Oltre alla relativa mancanza di segnalazione della partita in ingresso alle autorità sanitarie, vi è un profilo giuridico più grave a ben vedere.
  3. In ultimo, vi sarebbe un problema circa la normativa Novel Food: sono prodotti non consumati significativamente prima del 1997 in Europa, né sono stati autorizzati come tali, con eventuali aspetti di sicurezza alimentare non pienamente valutati e compresi.

La frode sembra possibile in ragione della somiglianza fisica delle meduse così ottenute con i germogli di soia e i tuberi di senape. L’aspetto ovviamente inquietante è che tali prodotti sono ricercati per benefici di salute da soggetti disposti anche a pagare prezzi elevati. Insomma, il caso delle meduse permette una prima analisi su come sia possibile perforare le maglie della normativa, creando problemi per i consumatori.

Le meduse sono in ogni caso un alimento consumato tradizionalmente in Oriente (Singapore, Giappone, Taiwan, Cina…) e anche specie che vive sono velenose (Cannonball Jellyfish) morte e trattate risultano perfettamente edibili.

Fonte : Sicurezza Alimentare e Produttiva